Macerat: il bilancio dell'attività legale della Provincia

2' di lettura 30/11/-0001 -
Su 30 procedimenti giudiziari giunti a sentenza nel 2006, che hanno visto la Provincia di Macerata come parte resistente, 21 si sono conclusi con decisioni completamente favorevoli all’Amministrazione provinciale.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it


4 con sentenza parzialmente positiva, in quanto il giudice pur riconoscendo la legittimità delle sanzioni erogate dall’Ente per contravvenzioni a norme ambientali, ne ha ridotto l’importo; 5 hanno avuto esito negativo. Il settore ambiente è quello che è stato maggiormente coinvolto nei procedimenti (18, di cui solo 3 con esito negativo per la Provincia).

Questi dati sono ricavati da una relazione complessiva sull’intensa attività dell’Ufficio Legale della Provincia di Macerata, chiamato a patrocinare per conto dell’Ente in tutte le giurisdizioni, nonché ad esprimere pareri e prestare consulenze ai vari settori dell’Amministrazione provinciale. Nel corso dell’anno appena concluso gli incarichi di patrocinio legale affidati dalla Provincia sono stati complessivamente 53. Cinquanta di questi procedimenti, di cui 20 riguardanti il solo settore Ambiente, hanno visto la Provincia costituirsi parte resistente.

Questa la suddivisione per oggetto e tipo di giurisdizione: 22 (7 in materia ambientale) i procedimenti instaurati davanti al TAR; 20 quelli davanti al giudice civile (equamente suddivisi tra l’ Ambiente ed altri assessorati); 4 sono stati i ricorsi straordinari al Capo dello Stato e 4 le costituzioni di parte civile per conto dell’Ente in procedimenti penali avviati dalle Procure della Repubblica di Macerata e Camerino. Di questi tre contro persone che hanno violato norme in materia ambientale. Tre sono state le cause promosse dall’Amministrazione provinciale, che si è fatta quindi parte “attrice” dei procedimenti. Uno di questi si è già concluso con il pieno riconoscimento della ragioni della Provincia e si tratta del ricorso al Tar Marche contro la delibera regionale in materia di trasferimento alle Province dei fondi ex Anas. Gli altri due procedimenti sono un ricorso al Consiglio di Stato avverso una sentenza del Tar Marche in materia di silenzio-rifiuto sulla questione del finanziamento del Traforo di Passo del Cornello e la citazione davanti al Tribunale civile di Macerata per escussione di una polizza fidejussoria per grave ritardo nell’esecuzione dei lavori da parte di un’impresa appaltatrice.

Inoltre, l’ufficio legale dell’Ente, di cui è responsabile l’avv. Franco Gentili, nel corso del 2006 ha prodotto, sempre direttamente o tramite collaborazioni esterne, 70 pareri resi agli organi e agli uffici della Provincia, di cui 52 in materia ambientale.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 gennaio 2007 - 858 letture

In questo articolo si parla di provincia di macerata





logoEV