Sulla molestia alla stagista in Regione interviene anche Spacca

30/11/-0001 -
Sul caso sollevato dall’e-mail del coordinatore regionale CSA Leonello Lupi, interviene anche il presidente della Regione Gian Mario Spacca.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


“E’ stato fatto ciò che andava fatto, trasferendo tutte le informazioni in nostro possesso alla Procura della Repubblica a cui è stato richiesto un rapido svolgimento delle indagini. Non sappiamo nulla più di quanto immediatamente è stato riferito agli inquirenti.

Voglio ricordare che il nostro ordinamento - e il buonsenso - impongono che sia l’Autorità giudiziaria a svolgere indagini nel caso in cui si profili un qualsiasi tipo di reato. La politica, infatti, non può e non deve sostituirsi alla Magistratura: questo per tutelare i diritti e le prerogative di tutti i cittadini.

Sono però pronto, nel momento in cui i Magistrati ci forniranno elementi utili, a fare tutto ciò che è necessario ed in nostro potere per garantire sia l’integrità delle Istituzioni che la dignità dei cittadini verso qualsiasi tipo di abuso: chi ha sbagliato ne subirà le conseguenze.

Anche per tale ragione ho chiesto ai nostri legali di vigilare con attenzione affinché non siano lesi i diritti di alcuno e sia salvaguardata l’onorabilità delle istituzioni regionali. In questi giorni, in piena legittimità ed autonomia, sono in molti a raccogliere informazioni e raccontare fatti e circostanze che provengono da fonti diverse da quelle istituzionali. Di ciò che viene detto e pubblicato, a norma, ognuno se ne assume pienamente la responsabilità.

Mi auguro che qualsiasi ulteriore elemento di cui si venga in possesso sia contestualmente trasmesso all’Autorità giudiziaria. Parimenti mi auguro che si faccia attenzione a non dare spazio a coloro che, rimescolando nel torbido, sperano di trarre vantaggi personali, a danno delle persone eventualmente coinvolte e delle istituzioni pubbliche.

Su questi aspetti è stato dato mandato ai legali della Regione di leggere le situazioni che si verificheranno e di porre in essere tutte le azioni necessarie a tutelare le persone e salvaguardare l’Istituzione regionale.”





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 gennaio 2007 - 1285 letture

In questo articolo si parla di gian mario spacca, regione