Salumi di mare, l'altro modo di gustare il pesce

30/11/-0001 -
Le eccellenze del mare, i vini della terra e la ricchezza dell’opera d’arte. Sarà un’esperienza enogastronomica e culturale quella proposta dall’iniziativa “L’Arte, la Terra e il Mare” che si svolgerà domenica 17 dicembre nelle sale di Palazzo Zanvettori a due passi dalla rocca di Gradara (via Umberto I – dalle 16,00 alle 20,00).

dal Comune di Gradara
www.comune.gradara.pu.it


A raccontare il mare, la novità dell’anno: i salumi di pesce realizzati da Giuseppe Pierleoni del ristorante ‘Brezza di Mare’. Prodotti di pregio e di preziosa lavorazione che ripropongono i sapori classici della cucina marinara proposti in accostamenti originali e rivisitati nella forma e nella sostanza: bresaola di tonno, bresaola di pesce spada, speck di marlin, salame di scorfano con arancio, salame di merluzzo con finocchietto selvatico, salame di ombrina con la salvia.

Della terra, parleranno, invece, i vini del territorio proposti dalla Fattoria Laila di Mondavio scelti per abbinarsi al meglio con i vari tipi di pesce.

Sullo sfondo l’arte, con un racconto per immagini della provincia di Pesaro e Urbino firmato dal fotografo belga Pierre Gresse del quale sarà possibile visitare, nell’ultimi giorno di apertura, la mostra “PhotograPhie”, allestita nelle sale di palazzo Zanvettori.

Decine le opere esposte, risultato di quindici mesi di peregrinazione, durante i quali il fotografo si è inoltrato in percorsi originali, scoprendo angoli del territorio dal fascino segreto, rivelato con maestria in scatti d’artista.
L’iniziativa è patrocinata da Comune di Gradara, Federazione dei Ristoratori e Confesercenti.

Informazioni e prenotazioni ai numeri 393.9527640 - 0721.491750. Per partecipare alla degustazione il costo è di 15 euro.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 dicembre 2006 - 1416 letture

In questo articolo si parla di enogastronomia, comune di gradara