Ancona e Roma sono più vicine

30/11/-0001 -
Il giorno 10 dicembre 2006 ha iniziato il suo servizio sull'Ancona-Roma il nuovo treno Regionale Veloce denominato Gentile da Fabriano, di sola prima classe con prenotazione obbligatoria

da Antonio Bruno
Segretario Provinciale Associazione Utenti Trasporto Pubblico


Sostituisce i soppressi Eurostar dello scorso anno con partenza da Ancona per Roma alle ore 11.10 e ritorno da Roma Termini con partenza alle ore 19.30. Effettua le fermate di Falconara Marittima, Jesi, Fabriano, Foligno, Terni e Roma Tiburtina.

I tempi di percorrenza sono quelli dei treni Eurostar e gli arrivi sono a Roma Termini alle ore 14.24 ed il ritorno ad Ancona alle ore 22.55.

La composizione è di cinque carrozze completamente ristrutturate con climatizzazione, posti con le prese per computer e telefonini, comode poltroncine in panno, climatizzazione.

Il 13 dicembre il treno è partito con una carrozza riservata fino a Fabriano, sulla quale hanno preso posto il Presidente della Regione Spacca, l'ing. Laguzzi Responsabile della Direzione Nazionale del Trasporto Regionale, i vertici della Direzione Regionale Marche di Trenitalia (gli ingg. Teti, Antolini ed altri), la stampa, i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali e delle Associazioni di Utenti e Consumatori.

A Fabriano si è svolta la cerimonia di presentazione del nuovo treno ai rappresentanti di cui sopra conclusasi con una premiazione all'attuale Direttore Regionale ing. Claudio Teti che lascia le Marche per il Piemonte.

L'ing. Teti è stato premiato per il suo encomiabile lavoro alla guida della già detta Direzione Regionale Marche di Trenitalia con due medaglie: una del Presidente della Regione Spacca ed un'altra del Dopolavoro Ferroviario di Fabriano,inoltre ha ricevuto una targa dall'Associazione degli Utenti del Trasporto Pubblico.

Il nuovo treno dimostra la volontà di cambiamento con il miglioramento del servizio,che c'è stata nella Regione Marche,cambiamento fortemente voluto dall'ing. Teti che ha potuto operare con maggiore elasticità e disponibilità dopo il ritorno, lo scorso gennaio, dell'ing. Laguzzi alla Direzione Nazionale del Trasporto Regionale.

E' anche doveroso precisare che in tutta questa inversione di rotta c'è stato anche il contributo forte e volitivo della Regione Marche nella persona dell'Assessore ai Trasporti Pietro Marcolini.

Ormai sembrano già lontani i tempi in cui non vi era giorno che presentava soppressione di treni,sporcizia del materiale,treni che partivano in composizione ridotta per mancanza di personale.

Il rinnovamento si è anche ottenuto grazie all'arrivo di nuovo personale sia alle Officine manutenzione che a bordo treno. Anche questa una lotta sostenuta dall'ing. Teti e dall'Assessore Marcolini.

Per ultimo ricordo l'acquisto di quattro nuovi treni Minuetto - già tutti in servizio - acquistati in compartecipazione fra Trenitalia e la Regione Marche.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 dicembre 2006 - 1698 letture

In questo articolo si parla di trasporti, antonio bruno, ancona