Da Joan Baez a Caparezza, le novità 2007 del Barfly

30/11/-0001 -
Nomi di prestigio al Barfly. Da Joan Baez a le Vibrazioni. Da Caparezza ad Omar Pedrini. La nuova linea Barfly, firmata dalla gestione di Domenico Mascitti e Giulio Spadoni, per il coordinamento artistico di Eric Bagnarelli, e presentata questa mattina presso il locale dorico, mantiene la premessa iniziale: trasversalità innanzi tutto.

da Anno Zero


Trasversalità di generi, di gusti, di età. Il cartellone del 2007 segue la scia delle scelte iniziali. Ma con un imprinting ancora maggiore.

“Siamo soddisfatti di questo primo bilancio – hanno detto i proprietari -. Così come all’inizio, non vogliamo stravolgere le linee del locale ma con il passare del tempo vogliamo avvicinarlo alla nostra storia ed alle nostre caratteristiche”.

Ed ecco allora che, come da storia Anno Zero, abituati a trattare con grandi eventi, importanti personaggi del presente e del passato si alterneranno sul palco del prestigioso locale dorico. Già dalla fine del 2006 si potranno vedere artisti come Capossela (il 21 dicembre), il discusso rapper Fabri Fibra (il 23) ma è a partire dal 2007 che il programma si farà sempre più fitto di grandi nomi. Qualche famosa cover band nei primi giorni dell’anno (i Ciao Rino con il tributo a Rino Gaetano, il 13, e gli Achtung babies in omaggio agli U2, il 20), anticipati dagli scanzonati Gemboy (il 6 gennaio), per “riscaldare” l’atmosfera dopo le feste per poi partire a raffica con i big “originali”. Sabato 27 gennaio arriveranno i Nomadi che lasceranno il posto la settimana successiva ad Omar Pedrini, ed alla sua acclamata “Shock”, il 3 febbraio.

Il 10 febbraio sarà invece la volta dello scatenato Caparezza che proporrà dal vivo il suo nuovo lavoro discografico “Habemus Capa”. Si ballerà una settimana più tardi, il 17, con il pachanka dei Mau Mau per rilassarsi e riflettere sulle note e le parole di Luca Carboni, il 24 febbraio. Un marzo esplosivo inizierà con i Modena City Ramblers, il 3, più delicato e tranquillo il successivo sabato live con la musica di Niccolò Fabi ed il suo nuovo “Novo Mesto” (il 10 marzo). Un gruppo di acclamati giovanissimi si rivedrà al Barfly, stiamo parlando dei Verdena che tornano sulle scene live e saranno al music club il prossimo 24 marzo. Un nome di culto sarà invece quello di tre giorni più tardi. Arriverà addirittura il celebre folk di JOAN BAEZ (il 27). A chiudere i primi tre mesi di programmazione dal vivo ci pensa un gruppo che come sempre attira e richiama fans in ogni luogo d’Italia. Con il nuovo singolo “Se”, ad alta rotazione radiofonica arriveranno Le Vibrazioni (il 31 marzo).

…Ed ancora tante altre sorprese. Ma il Barfly non è solo concerti. Ed allora proseguiranno anche gli storici e seguitissimi venerdì del Barfly “Disco inferno” con il pool di Radio Arancia Network che diffonderà ciò che avviene all’interno del locale attraverso le loro frequenze. Da non sottovalutare anche i dj-set del Barfly che ogni sabato si faranno sentire con Dj Fabbro ed i migliori dj della zona tra cui Tikkio.

In un primo bilancio al positivo rientra anche lo spazio enoteca “Wine&Food. Una zona attiva anche in occasione dei concerti: un video permetterà di assistere anche dall’interno della sala alle immagini in diretta dal palco. La nuova creatura Barfly è nata dal progetto degli architetti D’Alessio&Pandolfi. Nonostante la linea elegante Wine&Food rispecchia lo stile del liveclub anche nel contenimento dei prezzi. Vini selezionati, locali e nazionali e stuzzicherie di accompagnamento, e, su prenotazione, anche ristorazione.

Ora inizio concerti 22.30. Per info Barfly: 071.2901224





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 dicembre 2006 - 1203 letture

In questo articolo si parla di ancona, barfly, anno zero