Ancona: alcool e auto-aiuto: un percorso che ha 25 anni

30/11/-0001 -
Il primo passo è ammettere di essere malati, di dipendere dall’alcol, una svolta difficile ma se si ha al fianco un gruppo di sostegno il percorso verso il recupero di una vita “normale” diventa possibile. Per questo, per far conoscere l’attività del Gruppo Alcolisti Anonimi di Ancona alla cittadinanza e in occasione del 25° anno della sua apertura si terrà il 25 novembre 2006 un convegno dal titolo “Alcolismo e Solitudine” alla Loggia dei Mercanti di Ancona, ore 16.30.

di CSV
Centro Servizi Volontariato Ancona


Il primo passo è ammettere di essere malati, di dipendere dall’alcol, una svolta difficile ma se si ha al fianco un gruppo di sostegno il percorso verso il recupero di una vita “normale” diventa possibile. Per questo, per far conoscere l’attività del Gruppo Alcolisti Anonimi di Ancona alla cittadinanza e in occasione del 25° anno della sua apertura si terrà il 25 novembre 2006 un convegno dal titolo “Alcolismo e Solitudine” alla Loggia dei Mercanti di Ancona, ore 16.30.

All’incontro parteciperanno il sindaco di Ancona Fabio Sturani, l’assessore alle Politiche Sociali e Welfare, Marida Burattini, Franco Pesaresi dirigente del Servizio Servizi Sociali Educativi. Interverranno anche molti esperti in materia e a seguire ci saranno testimonianze di alcolisti anonimi e di familiari. L’incontro sarà anche il momento di presentazione ufficiale del sito del Gruppo dell’Area Marche.

In questi 25 anni il Gruppo A.A. di Ancona ha visto tanti uomini e donne uscire da quel dramma attraverso la comprensione e la condivisione che – come spiegano i responsabili – si trova nel confronto tra persone che hanno avuto o hanno gli stessi sintomi e, spesso, gli stessi problemi. Nella città esistono due gruppi operativi, uno a Collemarino in via Bufalini dove partecipano in media 15 persone con riunioni il lunedì e il venerdì dalle 18.30 alle 20.00, e l’altro presso la Parrocchia S. Cosma, invece, le riunioni si svolgono ogni mercoledì dalle 21.00 alle 22.30.

L’alcolismo è progressivo inguaribile e mortale se non si arresta con le dovute attenzioni. “Purtroppo – spiegano i responsabili del gruppo Alcolisti Anonimi di Ancona – è scarsa la cultura e la conoscenza in merito, il che fa ancora trattare l’alcolismo come un vizio e non come una vera e propria malattia”.
L’Associazione è nata nel 1935 ed è oggi presente in oltre 160 paesi di tutti i continenti con circa centomila gruppi e con milioni di alcolisti recuperati. In Italia è nata nel 1972 e si è diffusa in tutte le regioni. A.A. è un’associazione di auto-aiuto, infatti l’alcolista che ha smesso di bere mantiene e consolida la propria sobrietà cercando di aiutare un altro alcolista che ancora beve ad uscire dalla dipendenza dell’alcol.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 novembre 2006 - 1878 letture

In questo articolo si parla di ancona, alcool, centro servizi per il volontariato