Macerata: cerimonia per i coniugi Stortini, Giusti tra le Nazioni

30/11/-0001 -
Una notte di oltre sessant’anni fa un commando tedesco irruppe a casa di Quirino Stortini, a Monte San Martino.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it


Egli non seppe mai perché fossero arrivati così d’improvviso a quell’ora, ma grazie alla sua mitezza e ad una buona parte delle scorte del suo emporio i militari se ne andarono senza recare alcun danno significativo. Eppure, in alcuni locali sottostanti l’abitazione, Quirino nascondeva un’intera famiglia di origine ebraica, quella di Vito Volterra, scappata da Ancona per sfuggire ai rastrellamenti dei nazifascisti.

Prima che la guerra finisse accaddero altri episodi del genere e la vita di entrambe le famiglie rimase sempre appesa a un filo. In ultimo, però, prevalse su tutto il generoso gesto di fratellanza e umanità dei coniugi Quirino Stortini e Sperandia Azzurri.

Martedì 14 novembre, alla loro memoria verrà conferito il riconoscimento di “Giusti tra le Nazioni”, proprio perché salvarono – per un sentimento di profonda solidarietà – la famiglia ebrea di Vito Volterra. A consegnare l’onorificenza alle figlie dei coniugi Quirino e Sperandia (entrambi deceduti) sarà il Consigliere dell’Ambasciata di Israele in Italia, Rami Hatan, in rappresentanza dell’Istituto “Yad Vashem” incaricato ad accordare il termine di “Giusti tra le Nazioni” agli uomini e alle donne che rischiarono le loro vite per trarre in salvo gli ebrei dall’Olocausto.

La cerimonia è in programma alle ore 10.30 nella sala consiliare della Provincia, a Macerata, alla presenza del sottosegretario Pietro Colonnella, dell’assessore regionale Ugo Ascoli, del presidente dell’Amministrazione provinciale, Giulio Silenzi, e del presidente dell’Anpi maceratese, Giulio Pantanetti. Saranno presenti anche alcuni familiari della famiglia Volterra, oggi cittadini d’Israele e residenti nel loro Paese.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 novembre 2006 - 1593 letture

In questo articolo si parla di provincia di macerata