Aperto ad Ancona il X Forum di People

3' di lettura 30/11/-0001 -
Sturani: "Negli ultimi anni Ancona si è confrontata con l’innovazione e non lo ha fatto solo con la Carta d’Identità Elettronica, ma anche entrando in People, con l’obiettivo di definire un rapporto più diretto tra Pubblica Amministrazione e cittadinanza".

dal Comune di Ancona
www.comune.ancona.it


“Molto è stato impostato, molto lavoro sarà ancora da definire, ma cercheremo sempre di garantire un uso dei servizi che sia semplificato, mettendo in rete queste innovazioni che seguono l’ottica di facilitare la vita di tutti”.
Lo ha detto il sindaco Fabio Sturani introducendo i lavori del decimo forum di People, il progetto enti on line, portali locali, e-government, giunto ormai alla sua fase conclusiva, a cui hanno partecipato 55 enti, tra i quali Ancona, che hanno lavorato sui temi dell’e-government nell’ottica della semplificazione e del riuso come innovazione condivisa.

Il Forum, in programma al teatro delle Muse di Ancona, ha visto la presenza del Sottosegretario al ministero degli Affari Regionali Pietro Colonnella, che ha confermato come il nuovo esecutivo si attiverà per sostenere il progetto People. Queste affermazioni sono state definite dal sindaco del capoluogo dorico molto importanti. “Il Governo - ha detto - dovrà ragionare con noi per comprendere il nostro lavoro e fornirci le risorse necessarie per offrire servizi efficienti da poter diffondere all’intero territorio nazionale. In questo senso dovremo confrontarci con altri Comuni, Province e Regioni con una competizione che sia unicamente positiva, in modo tale da offrire un pacchetto di servizi che ne agevoli l’uso”.

L’assessore all’Innovazione Emilio D’Alessio, chairman della sessione “Da people a Innovazionecomune: risultati e prospettive dell’innovazione condivisa”, ha fatto presente come oggi il Comune debba “far fronte a richieste crescenti e sempre più rapide”. “I termini di lavoro - he detto - si sono velocizzati. Per questo People cerca di rispondere a tutti i rami della Pubblica Amministrazione. Ora metteremo in pratica i nostri lavori ed il cittadino potrà toccare con mano un cambiamento nella sua vita civica. Queste eccellenze, questi progetti in rete, dovranno diventare nel tempo delle funzionali normalità. E’ importante che i progetti pilota si trasformino in reale miglioramento per l’accesso ai servizi a per la partecipazione dei cittadini alla propria comunità. Che avvenga, cioè, un reale cambio della loro vita quotidiana”.

“L’Europa – ha poi aggiunto D’Alessio - parla proprio di competitività e innovazione, ma poi sono le città e gli Enti locali i cantieri nella quale attivarla. Inoltre, se modernizziamo la nostra macchina comunale favoriremo anche lo sviluppo delle realtà medio-piccole che possono sfruttare nuovi meccanismi di organizzazione e coordinamento”. Il Presidente del Forum People, l’assessore all’Informatica del comune di Firenze, Lucia De Siervo ha ringraziato la città di Ancona “per aver ospitato un momento storico del progetto, la sua conclusione e la contestuale instaurazione di una nuova Associazione, Innovazionecomune, che dovrà mantenere l’aggregazione di Comuni per coordinare al meglio l’attuazione dei progetti conclusivi che modernizzeranno le Pubbliche Amministrazioni”.

Il Sottosegretario agli Affari Regionali Pietro Colonnella ha infine sottolinea come il progetto affermi l’informazione non più solo come propaganda dell’Ente locale, ma come risorsa strutturale del sistema. “Ci sono – ha detto - vistosi cambiamenti sociodemografici in atto e se vogliamo restare competitivi in Europa dobbiamo costruire un sistema di produttività, non solo d’impresa, ma anche sociale, che sia innovativo, moderno e semplificato”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 novembre 2006 - 972 letture

In questo articolo si parla di ancona





logoEV