Fano: allarme rientrato dopo il crollo di un'ala di Palazzo Nolfi

30/11/-0001 -
Sta sempre più tornano alla normalità la situazione del Tribunale di Fano e dei residenti di Palazzo Nolfi, la cui ala era crollata nello scorso mese di settembre.

dal Comune di Fano
www.comune.fano.ps.it


Questa mattina il sindaco di Fano Stefano Aguzzi, con una nuova ordinanza ha ordinato la rimozione dei sigilli di sequestro dell'abitazione al civico 23 di via Nolfi a seguito di una circostanziata relazione presentata dal Dirigente del settore Lavori Pubblici. Nella relazione si parla che, valutate le interazioni con la struttura danneggiata, non sussistono più i rischi ravvisati in sede di primo accertamento e pertanto si propone di dichiarare agibile l'edificio di Via Nolfi 23.

Dovranno invece essere inibiti, secondo il Dirigente del servizio Lavori Pubblici, gli affacci del piano terra e primo piano dell'edificio in argomento, sull'area di cantiere sequestrato.A seguito degli ultimi accertamenti, il sindaco ha rivisto quindi le condizioni di agibilità di Palazzo Nolfi in relazione al decreto di dissequestro e pertanto con una apposita ordinanza ha dichiarato l'agibilità dell'edificio al civico 23 sito in via Nolfi e al tempo stesso di mantenere l'inagibilità dell'abitazione privata di cui al civico n. 21, adiacente al cantiere dell'edificio denominato Palazzo Nolfi, sede del Tribunale, sito in Fano, Via Arco D'Augusto 81 e di inibire gli affacci del piano terra e primo piano dell'edificio privato del civico 23, sull'area di cantiere sequestrato.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 novembre 2006 - 1457 letture

In questo articolo si parla di fano