Aziende agro-turistico-venatorie: prorogata la scadenza del bando

30/11/-0001 -
Prorogato di trenta giorni il termine per la presentazione delle domande di nuova costituzione o di rinnovo delle Aziende agri-turistico-ventatorie (AATV) sul territorio della provincia di Macerata. Gli interessati, pertanto, avranno tempo fino al prossimo 27 novembre.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it


Alla base di questa proroga ci sono motivi tecnici legati a una rettifica formale del bando. Le istanze, comunque, devono essere indirizzate al Dirigente del Settore Ambiente della Provincia di Macerata, in via Velluti n. 41 (Piediripa).

Il bando, pubblicato dall’Amministrazione provinciale, e gli schemi di domanda sono consultabili (e “scaricabili”) anche sul sito internet www.provincia.mc.it/provincia oppure possono essere ritirati presso la sede del Settore Ambiente, a Piediripa (informazioni ai numeri 0733.288719 e 288781).

Le nuove “Aziende” dovranno avere una superficie compresa tra un minimo di 300 e un massimo di 2 mila ettari. Le autorizzazioni saranno concesse dalla Provincia di Macerata sulla base del parere favorevole dell’Istituto nazionale per la fauna selvatica e previo riscontro di conformità alle previsioni del Piano faunistico venatorio regionale e di quello provinciale, purché venga raggiunto il punteggio minimo previsto.

Nell’Ambito territoriale di caccia MC1 – comprendente i territori di Sefro, Fiuminata, Pioraco, Esanatoglia, Castelraimondo, Gagliole, Matelica, San Severino, Poggio San Vicino, Apiro, Cingoli, Treia, Appignano, Montefano, Montecassiano, Macerata, Recanati e Porto Recanati – dove attualmente non sono presenti Aziende agri-turistico-venatoria – sono disponibili (per questo tipo di Aziende) 6.247 ettari di superficie. Nell’Atc MC2 (comprendente i restanti 39 Comuni della provincia di Macerata) sono utilizzabili invece soli 781 ettari di terreno, in quanto qui sono già in attività 7 Aziende agri-turistico-venatorie.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 novembre 2006 - 1125 letture

In questo articolo si parla di provincia di macerata