Spacca chiede per le Marche la segreteria dell’Adriatico

30/11/-0001 -
Una delegazione del Comitato delle Regioni è stata ricevuta dai ministri degli Affari Esteri, Massimo D’Alema, e delle Politiche Comunitarie, Emma Bonino. Agli incontri ha partecipato anche il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, membro del Bureau (l’organismo di direzione del Comitato) e componente della Commissione Relex che preparerà l’ingresso dei Paesi balcanici nell’Unione europea.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Proprio l’Europa è stata al centro dell’incontro con D’Alema, dedicato, in massima parte, al rilancio della Costituzione europea, bocciata con i due referendum promossi in Francia e Olanda.

Una Costituzione, come è emerso dal confronto, che l’Italia ritiene decisamente valida, anche perché – ha ribadito il presidente Spacca – responsabilizza il ruolo delle Regioni e mostra particolare attenzione ai territori. Spacca, in particolare, ha chiesto al ministro D’Alema un impegno per sostenere la Regione Euroadriatica e per valorizzare l’operatività del segretaria dell’Adriatico che, in cinque anni di vita “non ha prodotto un granché”.

Spacca ha quindi proposto a D’Alema di collocare la segreteria dell’Adriatico presso l’Euroregione adriatica, con sede in Ancona, “affinché siano le Regioni a offrire un maggiore impulso al rafforzamento dell’identità di questa area”.

La Regione Euroadriatica – ha ribadito Spacca – rappresenta il crocevia d’incontro di differenti regioni, culture, economie ed esperienze sociali, che possono dar forza ai processi di pace e stabilità politica ad aree geografiche dove oggi predomina l’incertezza. Le Marche vogliono giocare un ruolo da protagonista in questo processo, nel contesto del nuovo scenario europeo, dove l’Adriatico, da linea di confine, diviene spazio comune. L’allargamento a Est dell’Europa deve trovare i Paesi rivieraschi pronti a cogliere le nuove opportunità, per riequilibrare le direttrici dello sviluppo, che stanno premiando l’asse Nord–Est del continente”.

Dopo l’incontro con D’Alema, la delegazione delle Regioni è stata ricevuta dal ministro per le Politiche Comunitarie e del Commercio Estero, Emma Bonino. Si è parlato della opportunità di celebrare insieme – Stato, Regioni ed Enti locali, il 25 marzo 2007 - l’anniversario del trattato di Roma, che ha avviato il processo di costituzione dell’Unione europea. (r.p.)





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 ottobre 2006 - 1061 letture

In questo articolo si parla di gian mario spacca, regione