La Giunta regionale incontra gli amministratori di Potenza Picena

3' di lettura 30/11/-0001 -
Molti i punti d’incontro fra l’amministrazione comunale di Potenza Picena e la giunta regionale Marche riunitesi in seduta plenaria nella sede municipale.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Il sindaco Sergio Paolucci ha ringraziato il Presidente Spacca per aver scelto questo Comune che, con 15.000 abitanti e un’economia “al plurale”, fra industria, agricoltura e servizi sociali, sta puntando molto sul turismo per crescere ancora. Spacca ha ricordato che insieme al turismo anche le tradizioni manifatturiere vanno sostenute.

Da parte regionale, “questa giunta si impegna a rendere più semplice e diretto il rapporto fra enti locali”, prima di tutto potenziando la rete tecnologica e i servizi telematici che aumentano lo scambio di informazioni, azzerano le distanze e velocizzano i passaggi burocratici; inoltre, moltiplicando le presenze e le partecipazioni del governo regionale sul territorio, come ne è prova l’incontro odierno.

Il sindaco ha quindi presentato l’elenco delle priorità territoriali alla quale gli assessori hanno risposto: sulla necessità di aumentare gli interventi (e quindi i fondi) per le scogliere contro l’erosione della costa, Carrabs ha sottolineato che oltre ai 15 mila euro erogati dalla Regione per il ripascimento delle spiagge e ai 150 mila per interventi sul fosso a mare e sul fosso Pilocco, si attendono i nuovi fondi statali promessi dal ministero all’Ambiente per un intervento complessivo “non più tampone” di 10 milioni di euro per l’intera costa marchigiana, per cui almeno 1,5 dovrebbero essere destinati a questo litorale. Per il risanamento idrogeologico, ha ricordato poi che si sta valutando in tempi brevi il rischio di dissesto e frane sul versante a Nord del colle di Potenza Picena, per far rientrare eventualmente nel programma degli interventi anche un territorio attualmente non previsto, da inserire poi nei fondi per il 2007.

Per il nuovo casello autostradale l’assessore Pistelli ha aggiunto che la Società Autostrade ha dato la disponibilità a realizzarlo all’incrocio con la strada Regina, come richiesto, nell’ambito della terza corsia dell’A14.

Per ciò che concerne Villa Bonaccorsi, fiore all’occhiello fra i vari beni artistici e architettonici, il sindaco ha chiesto alla Regione di condividere l’impegno a non disperdere la fruizione pubblica con la vendita ai privati, prevista per l’intera struttura settecentesca. Lo stesso Presidente Spacca ha detto che la Regione valorizza con attenzione le sue “perle” migliori e che quindi verrà seguita la vicenda con il massimo interesse. Anche nell’ottica di un possibile accesso garantito a finanziamenti agevolati in conto interesse – come ha detto l’assessore Marcolini – provenienti da mutui concessi con il costituendo “Fondo Bei” per la ristrutturazione di beni culturali di maggior pregio, sia alla promozione turistica, ricordata dal sindaco, tutelata e sostenuta dalle leggi regionali, sia infine dalle opportunità che si aprono con l’accesso ai finanziamenti – stavolta in conto capitale – provenienti dalla comunità europea.

Infine, non da ultimo, essendo l’Istituto di Riabilitazione “S. Stefano” la maggiore struttura occupazionale del Comune di Potenza Picena, la giunta comunale nell’accompagnare in visita quella regionale, ha chiesto al Presidente Spacca di aiutare il benemerito progetto di Potenza Picena, che vuole fortemente diventare un “Comune senza barriere” integrando sempre più con la città la presenza dei portatori di handicap sul territorio.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 ottobre 2006 - 989 letture

In questo articolo si parla di regione





logoEV