Ancona: Poesie delle due sponde, dalla voce di Maddalena Crippa

30/11/-0001 -
La sapiente cadenzatura della voce, i toni, il ritmo, l’intensità, di un’attrice di rilievo, dà vita ai versi di poeti contemporanei vicini per geografia, lontani per storia. Il pathos si accresce e le parole diventano più penetranti con le note originali interpretate da chitarra, violino, contrabbasso.
L’appuntamento è “L’anima del mondo”, una serata di letture poetiche di autori bosniaci e marchigiani contemporanei al Ridotto delle Muse, martedì 10 ottobre, alle ore 21.

da In3 Comunicazione
www.in3comuniazione.it


Maddalena Crippa, protagonista della scena internazionale e vincitrice del premio Duse come migliore interprete del 2004, e Fernando Maraghini raccontano i luoghi dell’anima di due regioni dirimpettaie dell’Adriatico, attraverso la sensibilità dei poeti marchigiani come Franco Scataglini, Francesco Scarabicchi, Franco Matacotta, Neuro Bonifazi e dei bosniaci Izet Sarajlic e Abdulah Sidran.

Si incontrano e si scontrano in tempi e modalità differenti passioni e disperazioni, malinconie e speranze, guerre e religioni, sconfitta politica e fame di utopia.
A creare la cornice alla voce dei due attori, anche il contrappunto di musiche originali.

Giovanni Seneca, compositore e chitarrista marchigiano, eseguirà i brani insieme a Giovanni Scaramuzzino al mandolino e Eolo Taffi al contrabbasso.
L’evento, esclusiva del Klezmer Festival, è una serata da vivere ad occhi chiusi, traghettati dalle voci dei due attori e dalle musiche dal vivo.

Costo del biglietto euro 10. Per info 071 52525. www.in3comuniazione.it





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 ottobre 2006 - 1182 letture

In questo articolo si parla di ancona, in3 comunicazione, klezmer