Spacca sul referendum in Valmarecchia

30/11/-0001 -
Siamo naturalmente rispettosi delle idee che hanno portato a prendere l’iniziativa su quello che è stato definito “il referendum della secessione”, che vede gli abitanti di sette Comuni della Valmarecchia interessati al voto del 17 e 18 dicembre.

da Gian Mario Spacca
presidente Regione Marche


Dirò subito che un eventuale risultato plebiscitario a favore di una volontà ad andare con l’Emilia-Romagna verrebbe vissuto dalla Regione con un senso di profonda delusione. Quasi un tradimento.

Infatti la Regione ha sempre avuto una forte attenzione nei confronti di questo territorio. Sulla Sanità è stato assegnato un ruolo indiscusso all’ospedale di Novafeltria e le Politiche sociali, insieme a quelle dell’istruzione e quelle attive del lavoro, hanno dato sicurezza alla vita di questa comunità; le Infrastrutture (la Bretella della Valmarecchia in connessione con la E45 è tra le priorità presentate al Ministro di Pietro nel corso della sua visita); il presidio e le esercitazioni di protezione civile; gli interventi per la salvaguardia dell’equilibrio idrogeologico del territorio; il sostegno dato alle Istituzioni e agli amministratori per lo svolgimento delle loro funzioni.

Si può fare meglio? Questo è sempre vero, soprattutto se si è in grado di lavorare in sintonia, ricevendo stimoli costruttivi e non solo conflittualità. Insomma se si riesce ad andare tutti nella stessa direzione. La Regione Marche in questo momento vuole mantenere l’integrità del suo territorio, per far crescere, dalle diversità che questo presenta, elementi di forza e competitività.

Quindi mi auguro che una riflessione serena abbia la meglio. Così come pure voglio ricordare che si tratta di un referendum consultivo e che i passaggi successivi sono quelli della Conferenza Stato-Regioni e del Parlamento.

Potrebbe essere davvero un rischio per quei territori trovarsi ad avere imboccato una strada, non riuscire a portarla fino a termine, e perdere consolidati punti di riferimento, che hanno dimostrato una grande affidabilità.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 settembre 2006 - 874 letture

In questo articolo si parla di regione