La Giunta Regionale incontra i comuni della Valle del Cesano

30/11/-0001 -
Il programma di incontri della Giunta regionale con gli enti locali sul territorio prosegue con i Comuni della Valle del Cesano. Lunedì 25 settembre 2006, l’esecutivo presieduto da Gian Mario Spacca sarà a Pergola presso la sede comunale per incontrare tutti i sindaci della vallata.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Il programma prevede la seduta di Giunta regionale alle 9.30 a cui seguirà, alle 10,30, l’incontro con sindaci dei Comuni di: Pergola, Frontone, Fratterosa, San Lorenzo in Campo, Castelleone di Suasa, Mondavio, Monteporzio, Mondolfo, Corinaldo, San Costanzo e Serra Sant’Abbondio.

Alle 13, presso il municipio di Pergola, si terrà la consueta conferenza stampa per illustrare ai colleghi giornalisti gli esiti della riunione. Dopo la colazione di lavoro, alle 14.30, il governo regionale incontrerà le realtà economiche e sociali del territorio nella sala dell’Abbondanza attigua al teatro di Pergola “Angel Dal Foco”.

La chiusura dei lavori è prevista per le 16,30. L’appuntamento di lunedì è di grande importanza per il nostro territorio, afferma il sindaco di Pergola, Giordano Borri, che prosegue: “Con grande soddisfazione prendiamo atto che il governo regionale ascolta le aree interne in una vallata che finora non ha avuto le attenzioni che merita. Gli argomenti che andiamo a trattare sono di grande rilievo per il territorio, ne abbiamo isolati alcuni, quelli che ci toccano più da vicino e su cui occorre trovare delle risposte immediate come la sanità e le infrastrutture. L’impegno della Giunta regionale è un segnale importante e ci auguriamo che porti buoni risultati”.

All’ordine del giorno, gli argomenti proposti dai Sindaci della Valle del Cesano: per la sanità, l’ ospedale e servizi della Valle del Cesano; per la viabilità, la riprogettazione del tratto Mondolfo/Pergola e la Pedemontana Sassoferrato/Cagli; per la ferrovia, la situazione della Pergola/Fabriano; per i beni culturali, la valorizzazione delle aree interne; per l’ambiente la tutela e il risanamento dei fiumi Cesano e Cinisco e il recupero delle aree ex discariche; per lo sviluppo economico, le infrastrutture per gli insediamenti industriali Adsl e i servizi collegati; per il diritto allo studio, i servizi scolastici e i trasporti.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 settembre 2006 - 835 letture

In questo articolo si parla di regione