Macerata: Convenzione tra provincia e 9 comuni per l'ambiente

30/11/-0001 -
La Provincia di Macerata ha sottoscritto una convenzione con nove Comuni del territorio per coordinare le modalità di versamento – nelle casse dell’Ente – del cosiddetto tributo “Tutela ambiente”.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.macerata.it


Si tratta del tributo che, secondo la legge, deve essere corrisposto annualmente alle Province da parte dei Comuni per una somma percentuale (per la Provincia di Macerata è pari al 5%) di ciò che essi riscuotono dalla tassa sui rifiuti. Nel caso della Provincia di Macerata la cifra supera complessivamente il milione di euro e i proventi vanno poi utilizzati per interventi in campo ambientale.

I Comuni che hanno firmato la convenzione sono Appignano, Loro Piceno, Mogliano, Montefano, Petriolo, Poggio San Vicino, Pollenza, Ripe San Ginesio e Sant’Angelo in Pontano. Tutti enti che hanno deciso di provvedere autonomamente alla riscossione della tassa sui rifiuti, come consentito dalle nuove norme in materia. “Per il cittadino utente non cambia nulla – spiega l’assessore provinciale alla Programmazione economica e al Bilancio, Giulio Pantanetti – mentre per i Comuni e la stessa Provincia vi è uno snellimento delle procedure, a vantaggio del buon funzionamento della macchina amministrativa. L’iniziativa, che nasce all’interno del processo di decentramento, dimostra come gli Enti locali possano ben organizzarsi per gestire al meglio la loro maggiore autonomia”.

Attraverso la firma di questa convenzione, la Provincia di Macerata ha voluto organizzare e omogeneizzare il sistema di versamento del tributo “Tutela ambiente”, stabilendo tempi e modalità uguali per tutti e mettendo così a punto il servizio. Altri Comuni del maceratese sono in procinto di sottoscrivere la convenzione.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 settembre 2006 - 1027 letture

In questo articolo si parla di ambiente, macerata, provincia di macerata