Goran Bregovic a Falconara per la pace fra i popoli

30/11/-0001 -
“Sono felice di essere qui”. Goran Bregovic si è presentato a Falconara, pronto per il concerto di ieri sera che ha spalancato le porte a tanti spunti di grande soddisfazione per l’Amministrazione Comunale.

dal Comune di Falconara
www.comune.falconara-marittima.an.it


Alla presentazione dell’evento, svoltasi all’Hotel Touring di Falconara, assieme a Bregovic, anche il Sindaco Riccardo Recanatini e l’assessore alle Politiche Giovanili Emanuele Lodolini.

Al loro fianco Marina Maurizi, responsabile ufficio solidarietà e cooperazione internazionale della Regione Marche, Luciano Montesi, assessore alla Cultura della Provincia di Ancona, Pierluigi Fontana, assessore alla Cultura del Comune di Ancona, Andrea Nobili, presidente dell’associazione Musica Klezmer, Carlo Pesaresi, presidente Arci di Ancona e Giovanni Seneca, direttore artistico del Festival.

“Vorrei che questa serata – ha detto Recanatini passasse alla storia per il suo messaggio di pace: la musica, la cultura sono veicoli di intercultura e solidarietà tra i popoli. Falconara è orgogliosa di essere protagonista dell’inizio di un percorso che crei un ponte tra i due popoli dell’Adriatico”. Falconara e Sarajevo: due città legate tra loro già durante la guerra in Jugoslavia quando dall’aeroporto cittadino partivano gli aiuti umanitari per la città assediata.

“Il posto da cui vengo – ha raccontato Bregovic ha una storia difficile. Siamo in Europa, ma sempre un secolo dietro l’Europa: pensate che quando si è costituita la prima grammatica serba, in Europa usciva il Faust di Goethe. Io sono un compositore ma sono solo un piccolo punto all’interno della cultura musicale italiana. La pace fra i popoli passa anche per questo. Dobbiamo tenere bene a mente che sono le culture a differenziarsi, ma gli uomini sono tutti uguali. E’ questo l’importante”.

Al parco del Cormorano i cancelli si sono aperti alle 20.30, mentre le prime note sono arrivate intorno alle 22. “Quella di Bregovic – ha sottolineato Lodolini è una presenza importante che qualifica un lavoro messo in campo in poche settimane ma ampiamente soddisfacente e che ci riempie di orgoglio. Intanto perché Bregovic è una star internazionale, poi perché avvia la collaborazione con l’associazione Klezmer e con il Comune di Ancona. In più c’è la consapevolezza da parte nostra di essere a pieno titolo all’interno di questa manifestazione che lancia, nel dramma di questi giorni, il nostro messaggio di pace”.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 agosto 2006 - 1212 letture

In questo articolo si parla di concerto