Ammazza la moglie e poi annuncia il suicidio al telefono del 118

30/11/-0001 -
E' un dramma dai contorni ancora tutti da definire quello che si è consumato ieri ad Ancona dove un anziano ha ucciso prima la moglie e poi si è tolto la vita.



Una tragedia familiare annunciata in diretta con una chiamata al 118.

Ieri sera un anziano di 85 anni, Aldino Manarini, in presa ad un raputus di follia ha ucciso la moglie, Loredana Lorenzini, un'anziana di 78, che si trovava con lui nell'appartamento di famiglia in via Manzoni.

Subito dopo l'omicida ha alzato la cornetta del telefono componento il 118. Ai centralinisti ha detto di aver ucciso la moglie (probabilmente strangolandola) e di stare per suicidarsi, fornendo anche il recapito della propria abitazione.

Precipitatisi sul posto, i soccorritori hanno trovato una scena straziante, con la donna ormai priva di vita e l'uomo agonizzante in un lago di sangue.

Trasportato d'urgenza in ospedale, nonostante le condizioni fossero apparse subito disperate, l'anziano è deceduto poco dopo per le molteplici ferite che si era inferto pugnalandosi due volte all'addome con un coltello da cucina.

A scatenare l'omicidio-suicidio la grave malattia degenerativa della quale da tempo soffriva la moglie di Manarini. Sconvolti il figlio 44enne e la nipote di 24 anni che vivevano in casa con i due coniugi ma fuori dall'appartamento durante la tragedia.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 luglio 2006 - 1244 letture

In questo articolo si parla di cronaca, penelope pitti