Terza corsia A14: il si finale a Roma della Conferenza dei Servizi

30/11/-0001 -
Si è chiuso a Roma con il parere favorevole della Conferenza dei Servizi, l’ultimo atto per la realizzazione della terza corsia nel tratto marchigiano dell’A 14 Gabicce –Fano.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Si è raggiunta , infatti, l’intesa nel corso della mattinata di oggi tra Ministero, Regione Marche, Provincia di Pesaro (presente il presidente Palmiro Ucchielli) , Anas, Società Autostrade e enti locali interessati dall’opera.

“Un’approvazione fondamentale – ha commentato con soddisfazione l’assessore regionale alle Infrastrutture, Loredana Pistelli, presente alla riunione- perché, oltre a potenziare la viabilità della dorsale Adriatica e favorire così l’espressione delle potenzialità turistiche e produttive della regione, si prevede anche la realizzazione di una serie di opere accessorie per migliorare la viabilità locale, come ad esempio i nuovi raccordi con il casello di Fano in località Fenile e il funzionale collegamento del casello di Pesaro-centro. Opere che consentiranno di realizzare i più funzionali e idonei collegamenti con la nuova viabilità prevista dal Piano regolatore di Pesaro (strada Montellabatese).“

E’ stato inoltre ribadito che il progetto della Complanare Pesaro-Fano sarà oggetto di un apposito accordo di programma , già definito nella delibera della giunta regionale del 19 giugno scorso, così come evidenziato nell’incontro di pochi giorni fa tra il presidente Gian Mario Spacca e il Ministro Di Pietro.

“Quindi – ha aggiunto Loredana Pistelli- con l’intesa di oggi si potranno realizzare ben 150 km di terza corsia, coprendo il tratto da Gabicce a Porto S. Elpidio. Mancano 17 km -da Porto S. Elpidio a Pedaso - per garantire la copertura dell’intero territorio marchigiano, ma contiamo di raggiungere l’intesa con il Ministero alla fine dell’estate.“

Infatti, nella seconda e successiva Conferenza di Servizi che si è tenuta sempre a Roma, presso il ministero delle Infrastrutture - presente la Provincia di Ascoli con il presidente Massimo Rossi, Anas, Società Autostrade, comuni interessati , oltre alla Regione Marche - dopo una lunga discussione, consapevoli che due comuni marchigiani – Fermo e Porto San Giorgio – hanno espresso parere non favorevole alla realizzazione delle opere, si è deciso di aggiornare la riunione della Conferenza di Servizi al 14 settembre.

Per quella data l’Anas avrà potuto effettuare ulteriori valutazioni tecniche e i vari soggetti interessati avranno la possibilità di riunirsi in un tavolo tecnico per arrivare ad una proposta condivisa, che permetta il completamento del tratto autostradale.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 luglio 2006 - 1335 letture

In questo articolo si parla di regione, a14