Sirolo: in arrivo dalla Provincia una nuova isola ecologica

30/11/-0001 -
Approvato dalla giunta Provinciale del 20 giugno un contributo di 179.126,74 euro per sostenere un progetto che prevede la realizzazione di tre isole ecologiche a scomparsa a ridosso delle antiche mura civiche di Sirolo.

dalla Provincia di Ancona
www.provincia.ancona.it


Ottimizzare la gestione integrata dei rifiuti attraverso il potenziamento della raccolta differenziata sul territorio provinciale, sostenendo la realizzazione di piattaforme per la separazione dei rifiuti omogenei.

E’ questo l’obiettivo del finanziamento concesso al progetto che prevede una localizzazione in grado di intercettare i rifiuti provenienti dalle residenze estive e allo stesso tempo di eliminare i cassonetti e i contenitori attualmente posizionati lungo la strada.

“Tra gli obbiettivi prioritari del Piano Provinciale di Gestione dei Rifiuti vi è il raggiungimento del 35% di raccolta differenziata – ha detto l’Assessore all’Ambiente della Provincia di Ancona, Patrizia Casagrande un obiettivo possibile anche grazie alla realizzazione di un numero sempre più adeguato di Centri Ambiente comunali ed intercomunali”.

L’impianto di Stirolo prevede dei contenitori collocati in vasche interrate, munite nel lato superiore di un portello di chiusura. In ogni vasca sono contenuti tre raccoglitori posti sotto l’unica bocca di carico centrale. L’utente, selezionando tramite pulsanti il tipo di rifiuto da gettare, ottiene l’apertura della bocca di carico e lo spostamento del raccoglitore prescelto. L’impianto permettere inoltre ad un operatore esterno di comandare e movimentare, tramite opportuni mezzi, il contenitore pieno e di posizionarlo in corrispondenza dei mezzi di sollevamento pronti ad agganciarlo.

“Il nostro Osservatorio Provinciale dei Rifiuti - continua l’Assessore Casagande - ha verificato come la realizzazione e la gestione di nuovi Centri Ambiente Comunali abbia incrementato sul territorio provinciale la percentuale della Raccolta Differenziata. Un incremento che in alcuni comuni ha raggiunti picchi che superano i 10 punti percentuali, dimostrando così l’efficacia del metodo adottato”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 giugno 2006 - 1381 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona