Le Marche al sesto salone delle Autonomie locali di Rimini

2' di lettura 30/11/-0001 -
Sistemi informativi, progetti, portali, protocolli informatici per la protezione civile, la tutela ambientale, il sociale, il turismo, l’istruzione-formazione, i servizi alle imprese e i trasporti, oltre che nella comunicazione web e nella cultura, settori tutti accomunati da “buone prassi” e una propensione all’innovazione, che rappresenteranno le Marche alla VI edizione di “EuroP.A.”, il salone delle Autonomie locali che si è aperto a Rimini fino al 17 giugno.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Un ampio panorama di proposte, progetti e servizi di “una Regione che intende testimoniare, anche in questa qualificata manifestazione, l’impegno di modernizzazione per la crescita di una pubblica amministrazione semplice, efficiente e vicina ai cittadini, alle famiglie e alle imprese”, come ha ricordato il presidente della giunta regionale, Gian Mario Spacca.

Le Marche sono candidate con alcuni progetti identificativi del “nuovo” anche ai premi che Euro P.A. ha organizzato anche in questa edizione. Il settore Trasporti al Premio “Innovazione e Qualità Urbana” con un progetto sui “comuni marchigiani e la mobilità urbana sostenibile” e al premio E-Gov con il portale “marcheaccessibili” curato dal Servizio informatica.

Più dettagliatamente, la Regione Marche, con il nuovo e coloratissimo stand di 50 metri quadrati, dotato di monitor al plasma e postazioni computer, presenterà per l’area tematica “Città e territorio” il nuovo portale web della Protezione civile e per l’Ambiente, oltre al Piano Energetico Regionale, altri progetti, tra i quali “ASTA - Azioni per la Sostenibilità del Turismo nell’Adriatico”. In tema di “Europa Governance”, oltre a PRAI - programma regionale di azioni innovative - la Regione, attraverso l’Osservatorio Balcani, Balcani Cooperazione, CeSPI - CentroStudi di Politica Internazionale - Segretariato per l’Adriatico, coordinerà un’intera giornata seminariale, il 16 giugno, dal titolo “Democrazia e legalità nei Balcani. Il ruolo degli Enti Locali“.

Nell’area dell’Innovazione sarà consultabile dai visitatori del Salone il progetto Carta Raffaello e SUT- Sportello Unico per il Territorio, oltre a “Marche way” per lo sviluppo della banda larga. Il Sistema informativo della formazione professionale, del lavoro e la Borsa lavoro sono invece tra i progetti proposti nell’area Istruzione. Ancora, per la Sanità sarà illustrato il sistema di allerta sugli alimenti e mangimi e il sistema informativo regionale delle attività veterinarie e gli alimenti.

Molti altri progetti anche per i Servizi alla persona, curati dal settore Politiche sociali, Original S.I.N. e WEST. Per lo Sviluppo locale, le Marche presentano il progetto turistico-culturale “le Terre del Gentile”. Infine, la Rete della Comunicazione con il sito SISTAR curato dal servizio Statistica e il portale my marche video web con il TGweb - my.marchetg, curati dall’Ufficio Stampa e dal Servizio Informatica.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 giugno 2006 - 983 letture

In questo articolo si parla di regione