Progetto eDraw rilancia l'eLearning per la Storia dell'Arte

30/11/-0001 -
Il progetto eDraw rilancia l’eLearning anche per l’insegnamento della storia dell’arte: due aziende della vallesina partner del progetto.

di Fabio Lo Savio


I giovani? Più pronti dei professori all’apprendimento attraverso il web.
L'eLearning nella didattica della storia dell'arte è stato il tema della tavola rotonda tenutasi ed organizzata dell’ambito del progetto eDraw – Piattaforma di Collaborazione Virtuale per l’Insegnamento dell’Arte – (www.edraw.org) co-finanziato dal Programma Socrates Minerva della DG Istruzione e Cultura della Commissione Europea. I partner del progetto sono 11 appartenenti a 7 paesi diversi: tra questi anche due partner nostrani: il Gruppo Camera Work di Jesi, il Laboratorio delle Idee di Fabriano.

Il progetto ha l’obiettivo di porre l’eLearning al servizio del potenziale di creazione artistica, al fine di creare un sistema open – source di formazione a distanza in grado di raggiungere un ampio target di destinatari tramite lo sviluppo di corsi on-line basati su un concetto innovativo del processo di insegnamento, inteso in maniera collaborativa ed interattiva tra docente e studente, stimolando la creazione di gruppi di interesse, virtuali e non, e l’attività di apprendimento e scoperta individuale, fondamentali nel procedimento di miglioramento della conoscenza.

Graziella Cirilli, dirigente dell’Area Istruzione della Regione Marche, ha ricordato l'adesione della Regione Marche al portale della formazione a distanza "Trio" (www.progettotrio.it), promosso dalla Regione Toscana, sottolineando come le esperienze recenti nel settore abbiano cancellato la concezione debole secondo la quale i sistemi a distanza altro non sarebbero che una strada per ridurre i costi dei servizi formativi. Patrizia Cuppini, in rappresentanza dell'Ufficio Scolastico Regionale delle Marche, ha contribuito ad una ancor più ampia comprensione del fattore umano all'interno della formazione a distanza: "Nelle nostre sperimentazioni ci siamo resi conto che il tutor fa la differenza nel successo di un corso di formazione a distanza. Per questa ragione stiamo lavorando per la definizione di un elenco di tutor qualificati."
E’ intervenuto anche Giordano Pierlorenzi del Centro Sperimentale Design di Ancona.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 giugno 2006 - 1273 letture

In questo articolo si parla di arte