Prima conferenza regionale sulla cooperazione e la solidarietà internazionale

30/11/-0001 -
“La cooperazione globale, la soluzione pacifica dei conflitti, lo scambio e il dialogo tra le culture, il rafforzamento e la democratizzazione delle istituzioni globali, sono fattori essenziali per delineare davvero uno scenario di pace, coesione e sviluppo.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Ecco perché concorriamo, con passione, ad aiutare le società civili, le economie, le istituzioni democratiche, i movimenti di tante comunità locali su scala internazionale, in molteplici parti del pianeta”.

Così il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, ha aperto la Prima conferenza regionale sulla cooperazione e la solidarietà internazionale. Presenti, tra gli altri, il sindaco di Ancona, Fabio Sturani, il vice presidente della Provincia di Ancona, Giancarlo Sagramola e i rappresentanti del ministero per gli Affari Esteri.

“La Regione Marche – ha proseguito Spacca - ha messo in campo una serie di interventi e progetti che, nel corso del tempo, hanno interessato aree sempre più vaste del mondo, iniziando da quelle a noi più prossime, come i Balcani. Tra questi, l’istituzione di un’Agenzia regionale per la gestione integrata dei rifiuti nella Regione di Valona e otto progetti, in Albania, su tematiche inerenti lo sviluppo locale, turistico, la gestione decentrata dei servizi sociali, l’ambiente, la gestione del territorio, la cultura”.

Per rafforzare l’impegno di cooperazione della Regione, in quest’area, sono stati assunti, di recente, ruoli significativi nell’ambito del Comitato delle Regioni. Altri progetti sono in fase di realizzazione in America Latina: la riabilitazione di un Centro sanitario a Solano e la costruzione del nuovo Centro di accoglienza per ragazzi a Maximo Pax (cittadine della Provincia di Buenos Aires), il sostegno alle comunità contadine della provincia di Santiago e la realizzazione di centri servizi alle imprese nel settore della meccanica e del mobile in Brasile. Nell’Africa sub sahariana è in fase di realizzazione il Centro di formazione informatica di Massawa, il sostegno alla comunità di Buia (Eritrea) per lo sviluppo dell’agricoltura e la costruzione di una rete idrica in Wolayta (Etiopia).

“Tra le priorità




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 maggio 2006 - 964 letture

In questo articolo si parla di regione