Lupus in Fabula: Fano, la città delle auto

30/11/-0001 -
"L’ulteriore riduzione degli orari della ZTL di Sassonia e la conferma per la versione “Light” al Lido non ci meravigliano affatto".

da la Lupus in Fabula


La Giunta Aguzzi a quasi due anni dall’insediamento ha chiaramente dimostrato la pervicace volontà di penalizzare la mobilità pedonale e ciclabile a favore di quella automobilistica. I risultati non mancano: ingorghi, code chilometriche, incidenti a pedoni e ciclisti, inquinamento alle stelle, calo delle contravvenzioni. Gli unici a gioire sono gli operatori economici (commercianti, albergatori, artigiani ecc.) i soli ad essere ascoltati ed esauditi ad ogni loro richiesta.

Per quanto le precedenti amministrazioni non brillassero per coerenza e coraggio, La Giunta Aguzzi segna, nel settore della mobilità, un regresso preoccupante, contrario alla sensibilità ed ai bisogni della maggior parte dei cittadini.

Il problema più grande, per chi lascia a casa l’auto, è quello della sicurezza: strisce pedonali invisibili in decine attraversamenti (anche in strade ad intenso traffico); piste ciclabili senza protezioni, con segnaletica consunta, ed invase dalle auto; auto parcheggiate in sosta vietata che obbligano pedoni e ciclisti a trovare percorsi alternativi più rischiosi.

Mentre città a noi vicine (Pesaro, Cattolica, Riccione), più sensibili anche agli aspetti turistici, si muovono unicamente nella direzione di favorire i mezzi di trasporto meno inquinanti e meno impattanti anche sotto il profilo ottico (allargamento delle ZTL, più piste ciclabili, veri parcheggi scambiatori, bus navetta) a Fano siamo ancora a chiedere il rispetto dei diritti fondamentali dell’utenza più debole. Con quale logica e credibilità si continua a spacciare Fano come la “città dei bambini”?

Non sarebbe più onesto e corretto, da parte di chi amministra, ammettere che le priorità sono altre, e quindi chiudere il Laboratorio?




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 maggio 2006 - 1028 letture

In questo articolo si parla di fano