Una delegazione albanese in visita in Regione

30/11/-0001 -
Allo studio il mercato del lavoro e le politiche attive delle Marche in un progetto di cooperazione promosso da ISCOS –CISL in collaborazione con Regione Marche e Ministero del lavoro albanese.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Studiare il mercato del lavoro e le politiche attive del lavoro nella regione Marche . E’ questa la finalità della visita nella nostra regione, da oggi fino al 26 maggio, di una delegazione albanese composta da rappresentanti del sindacato KSSH e dai dirigenti del servizio per l’impiego di Durazzo, rispettivamente Kol Nikkolaj e Anna Xheka oltre ad altri funzionari.

Ricevuta questa mattina dall’assessore regionale al lavoro, Ugo Ascoli nell’ambito del progetto promosso da ISCOS –CISL Marche Onlus, in collaborazione con Regione Marche e Ministero del lavoro albanese dal titolo “Sostegno alle politiche per l’occupazione e il dialogo sociale”, la delegazione prenderà parte, tra gli altri incontri, anche alla “Prima Conferenza regionale sulla cooperazione e la solidarietà sociale” giovedì 25 maggio a Portonovo di Ancona.

Accogliendo gli ospiti Ugo Ascoli, ha ricordato le sue visite in Albania rimarcando come negli ultimi tempi la situazione sotto il profilo sociale, politico ed economico delle città e di Tirana, in particolare, sia cambiata in meglio. “ L’area Adriatica-Balcanica – ha affermato Ascoli - è uno dei territori su cui rivolgiamo l’interesse e l’attenzione delle politiche di cooperazione per costruire insieme una Euro Regione Adriatica, dove le Marche, con Ancona, si candidano a ricoprire il ruolo di Segretariato. Del resto – ha proseguito- le Marche da tempo collaborano con l’Albania con progetti che sono diventati modello di cooperazione allo sviluppo. Sono particolarmente contento inoltre – ha concluso, rivolgendosi agli ospiti - che la nostra struttura regionale e i funzionari dell’assessorato siano a vostra disposizione per approfondimenti e spiegazioni sulle politiche del lavoro e della formazione nella nostra regione. “

Marco Bellardi, dirigente del servizio Cooperazione allo sviluppo ha ricordato come sia forte il partenariato con le amministrazioni locali albanesi per realizzare una serie di interventi di cooperazione: ultimo esempio, la guida turistica e ai servizi di Durazzo, realizzata insieme e patrocinata anche dal Ministero degli Affari Esteri italiano e dalla Camere di commercio italo-albanesi.

I rappresentanti albanesi, dopo aver ringraziato la Regione per l’ospitalità e la disponibilità a trasmettere le informazioni su un tema fondamentale come il lavoro e il welfare, hanno sottolineato come ci sia bisogno ancora di “buone pratiche”, valide come quelle già realizzate con le Marche, ma anche di buone idee da costruire insieme.

Carlo Colli, responsabile del progetto dell’ISCOS –Marche, ha illustrato il significato della visita, una fase operativa di un progetto, a cui partecipa anche il sindacato albanese BSPSH, che intende esaltare il ruolo della cooperazione e del partenariato non solo dal punto di vista istituzionale ma anche come irrinunciabile strumento della rappresentatività delle forze sociali. “Perché si possa costruire un ponte di comunicazione continua Marche-Albania che convogli il flusso delle informazioni e delle buone idee per realizzare interventi mirati sperimentali nel Paese delle Aquile.”

Il programma della visita nella regione prevede, oltre a seminari informativi presso la Regione, domani a Macerata la visita ai centri per l’impiego e a Tolentino alla Scuola di formazione.




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 maggio 2006 - 960 letture

In questo articolo si parla di regione