Urbino: la nuova frontiera del Teatro-Danza europeo

30/11/-0001 -
Un evento dal sapore europeo assolutamente da non perdere saluta l’edizione 2006 di TeatrOltre - rassegna promossa dagli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Urbino, Fano e Pesaro in collaborazione con la Provincia di Pesaro e Urbino, l’Amat e l’Eti - che dal mese di marzo ha presentato nei tre teatri marchigiani, con grande successo di pubblico, sette spettacoli espressione delle più importanti esperienze della scena contemporanea nel segno della multidisciplinarietà.



Martedì 23 maggio il Teatro Sanzio di Urbino ospita in esclusiva la nuova frontiera del teatro-danza europeo, Sasha Waltz & Guests, uno dei maggiori talenti della danza contemporanea europea, formazione lontana dai modi e dalle mode dominanti di fare danza, caratterizzata da un personalissimo immaginario coreografico.
La compagnia tedesca, che arriverà ad Urbino direttamente da Berlino domenica sera, presenterà lo spettacolo Under. Oltre alla ‘padrona di casa’ - Sasha Waltz, nuova regina della scena tedesca - operano nella compagnia altri artisti come Nicola Mascia e Matan Zamir - coreografi e interpreti - e Yasmeen Godder, coreografa israeliana, talento tra i più originali della danza indipendente internazionale. Dal loro incontro nasce Under, indagine in due parti sulle forme possibili dei rapporti tra individui.

Sasha Waltz inizia a fare coreografie alla fine degli anni Ottanta dopo aver studiato ad Amsterdam e a New York nel solco del post-modern, che a partire dal ’93 ha intrigato a tal punto critica e pubblico con i primi progetti per la sua Sasha Waltz & Guests, fondata insieme al compagno drammaturgo Jochen Sandig, da essere salutata come la nuova Pina Bausch (per bravura non per filiazione). La compagnia è tornata indipendente dallo scorso anno, sotto la direzione artistica del solo Jochen Sandig, continuando ciò nonostante a tenere viva la collaborazione con la Schaubühne di Berlino dove gli spettacoli della Sasha Waltz & Guests sono replicati una cinquantina di volte all’anno.
Sasha Waltz è un’artista che ha la rara capacità di mutare registro, stile ad ogni pezzo, andando al di là della ricerca di una “poetica”, scrollandosi di dosso le cose non appena rischiano di trasformarsi in abitudini. Una linea tracciata dalla Sasha Waltz & Guests fin dalla fondazione. Più che una compagnia un collettivo di artisti mobili dove conta procedere per affondi fortemente determinati. Dal ’93 più di centocinquanta artisti provenienti da venticinque paesi si sono esibiti come “Guests” producendo anche dei propri pezzi indipendenti. Il repertorio di Sasha Waltz attuale comprende una dozzina di coreografie per un totale di circa centoquaranta performance all’anno contando solo i titoli messi in scena dal gruppetto stabile di danzatori della compagnia. Basta una scorsa ai pezzi di Waltz per rendersi conto della strepitosa capacità di questa coreografa di attraversare generi e confini. Lavori nei quali la danza e il teatro si danno la mano in una reinvenzione agguerrita della nostra quotidianità.

Nicola Mascia è nato nel 1975 a Torino e dal 1996 vive a Berlino e lavora stabilmente con Sasha Waltz partecipando a quasi tutte le sue produzioni. Matan Zamir è nato nel 1977 in Israele, cresce nel Kibbutz Rosh-Hanikra. Nel 2005, fonda con Nicola Mascia il duo “Matanicola” e insieme realizzano la loro prima produzione Under. Yasmeen Godder dal 1997 vive e lavora tra Isreale e New York creando lavori che vengono presentati regolarmente al Suzanne Dellal Center a Tel-Aviv e a New York. Nel 2001 riceve dal Ministry of Cultural Affairs il prestigioso “Choreographer Award”.

Mercoledì 24 maggio alle ore 11.30 presso la Sala Cinema della Facoltà di Sociologia di Urbino avrà luogo l’incontro con Nicola Mascia e Matan Zamir / Sasha Waltz & Guests dal titolo About & into “Under”.

Le scene di Under – realizzato in collaborazione con Goethe Institut - sono di Heike van Bentum, i costumi di Beate Borrmann, la musica di Tad Hadad, la composizione per pianoforte a cura di Matan Zamir e le luci di Thorsten Schneider.
Grazie a Teatro in Trasferta – iniziativa promossa dall’Amat - pullman gratuito da Ancona per Urbino: prenotazione obbligatoria (fino ad esaurimento posti) al n. 071 2075880. Info e biglietti (euro 10, ridotto euro 8): Teatro Sanzio 0722 2281, www.amat.marche.it (vendita on line). Inizio spettacolo ore 21.15.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 maggio 2006 - 1307 letture

In questo articolo si parla di teatro, danza, urbino