Io non posso votare

30/11/-0001 -
Il 10 Aprile per molti studenti sarà oltre che una giornata elettorale un giorno d'esami, di lezioni e di sedute di laurea. Non si può chiedere agli studenti di scegliere se essere dei "buoni cittadini" (...e quindi andare a votare) o dei "buoni studenti" (...e quindi partecipare alla sessione d'esami)!

dalla Sinistra Giovanile


Riteniamo che la garanzia del diritto di voto si sostanzi non solo in una garanzia di legge ma che debba essere accompagnata da misure che garantiscano a tutti l'effettivo esercizio di questo diritto.

Esiste, da tempo, anche un problema di ordine economico riguardo ai costi che gli studenti universitari fuori sede devono affrontare per raggiungere i propri luoghi di residenza (gli sconti elettorali sugli aerei sono applicati sulle tariffe intere, rendendo l'opzione sconto elettorale addirittura meno conveniente dei normali viaggi economici e gli sconti sui trasporti ferroviari dovrebbero essere più consistenti).

In futuro sarà necessario affrontare il problema di carattere più generale riguardante la garanzia del diritto di voto effettivo per gli studenti fuori sede anche attraverso un serio investimento economico volto a garantire congrue agevolazioni per raggiungere la sede di residenza.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 marzo 2006 - 1154 letture

In questo articolo si parla di