Disabili: una guida all'allestimento dei seggi

30/11/-0001 -
“Andare incontro alle esigenze di mobilità delle persone disabili”. E’ con questo fine che, in vista della prossime elezioni del 9 e 10 aprile, l’assessorato alle politiche sociali della Provincia di Macerata ha preso l’iniziativa di fornire a tutti i Comuni una piccola “guida” per rendere accessibili i seggi elettorali alle persone che hanno difficoltà motorie.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it


L’assessore Alessandro Savi ha inviato ai suoi colleghi dei 57 Comuni della provincia di Macerata un volumetto dal titolo “Il diritto di volto delle persone disabili”.
La pubblicazione, che è una vera e propria guida tecnica alla eliminazione delle barriere architettoniche nei seggi elettorali, è stata ideata e curata dalla “H-Press”, l’agenzia giornalistica internazionale dei portatori di handicap.
Essa nasce dall’esperienza personale dei giornalisti di H-Press, i quali – vivendo quotidianamente le difficoltà di un mondo pensato per i cosiddetti ‘normali’ – hanno offerto questo loro vissuto a sostegno di azioni che favoriscano l’integrazione sociale delle persone disabili.
Le circa 50 pagine del volumetto, corredate da molti disegni, tracciano una guida alle necessità dei portatori di handicap fisici (non solo di carattere motorio, ma anche – ad esempio – i non vedenti) o semplicemente dei meno agili nelle deambulazione, come purtroppo molti anziani. Nei vari capitoli sono indicate le accortezza da prevedere per consentire l’accesso fino alla cabina elettorale: dai parcheggi ai corridoi di accesso, l’allestimento degli spazi in discesa e salita, le porte e l’ingresso al seggio, la posizione degli oggetti a muro, la disposizione del mobilio all’interno del seggio, l’accesso alle cabine.

“Il voto – ricorda l’assessore Savi – è una delle massime espressioni della democrazia e consentire a tutti di esercitare questo diritto è indice di civiltà. Purtroppo, però, molto spesso in occasione di consultazioni elettorali, le cronache hanno dovuto registrare episodi accaduti in varie parti d’Italia, in cui persone disabili non hanno avuto la possibilità di accedere al seggio o alla cabina per esprimere il voto, a causa di barriere architettoniche.
Tra i Comuni maceratesi c’è sempre stata una spiccata sensibilità su questo tema – sottolinea l’assessore provinciale – e la pubblicazione che ho inviato ai miei colleghi vuole essere solo un gesto di collaborazione nel fornire ai tecnici delle amministrazioni comunali un manuale che può risultare utile nell’allestimento dei seggi e nella predisposizione degli spazi e dei percorsi di accesso allo scopo di rendere agevole a tutti l’espletamento del diritto di voto”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 marzo 2006 - 1081 letture

In questo articolo si parla di