Luoghi dell’Anima, valore aggiunto al Turismo

30/11/-0001 -
Progetto EST, presentato ad Apiro il piano di marketing e il potenziale target.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


L’incontro all’Abbazia di S. Urbano (Apiro) sui Luoghi dell’Anima ha ribadito l’esistenza di un filo conduttore importante, fortemente condiviso, di natura turistica e spirituale, fra la Vallesina, la Valnerina in Italia e i distretti di Trikala e Magnesia per la Grecia e Neamt e Suceava per la Romania.

Il Progetto Est (European Places of the Spirit) che si avvale dei fondi europei provenienti dall’Interreg IIIB Cadses, al quale partecipa la Regione Marche, è un’opportunità per conferire ai nostri pacchetti promozionali turistici un notevole valore aggiunto.

“I Luoghi dell’Anima che formano un ideale triangolo di grande interesse per il viaggiatore che vuole conoscere ed apprezzare aree e paesaggi di indubbio fascino religioso e spirituale conferiscono al nostro territorio un’attrattiva nuova e un indotto – ancorché di nicchia – molto interessante su cui vale la pena di puntare”.

Ad intervenire all’incontro di Apiro, la dirigente del Servizio Turismo Laura Pierini che ha sottolineato la finalità del progetto: creare un network internazionale che si occupi della promozione dei Luoghi dell’Anima e lo consideri un valore aggiunto ai nostri tradizionali pacchetti turistici.

Durante l’incontro all’Abbazia i partecipanti del GAL “Colli Esini San Vicino”, che si occuperà direttamente della raccolta e dell’organizzazione degli imput che vengono dagli operatori commerciali ed economici a livello territoriale; dalla direzione della SVim e da Alessandra Panzini di Marchingegno Srl, hanno reso noto il piano di marketing del progetto (definito di marketing “valoriale”) e il pubblico a cui vuole rivolgersi. Anzitutto i segmenti obiettivi stabiliti dal circuito de “I Luoghi dell’Anima” sono molteplici. Riguardano infatti un turismo religioso sia cattolico che ortodosso poiché tali aree hanno matrici spirituali e tradizioni in comune; un turismo culturale e responsabile, del benessere e della natura, rurale ed enogastronomico teso a valorizzare le specificità del territorio.

Il target possibile è altrettanto vasto: sono interessate a tali percorsi famiglie, ma anche ecologisti, sostenitori del pensiero olistico, intellettuali e manager che optano per vacanze di interesse e di cultura in luoghi suggestivi e di grande tradizione spirituale.

Dunque non solo Turismo ma, grazie alla completezza dei luoghi e a quello che sono in grado di offrire, un percorso completo per il benessere della persona che spinge a riflessioni e pensieri la cui origine religiosa costituisce un invito al recupero di antichi ed importanti valori disseminati, e spesso poco conosciuti, in un triangolo ideale fra abbazie e paesi, di indubbia bellezza, di Italia, Grecia e Romania.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 marzo 2006 - 1492 letture

In questo articolo si parla di