Prodi nelle Marche, cabina di regia al lavoro

3' di lettura 30/11/-0001 -
Presentata alla stampa la cabina di regia dell'Ulivo delle Marche.



Puntano a portare "almeno 4.000 persone organizzate" alla manifestazione di Romano Prodi, il 3 marzo, ore 18, a Porto San Giorgio (Fermo) i rappresentanti della cabina di regia dell' Ulivo, che oggi si è riunita ad Ancona, insieme ai segretari regionali e provinciali di Ds, Margherita e Repubblicani europei.

Una riunione che è servita anche per tracciare una prima bozza del programma di lavoro della cabina di regia, "uno strumento organizzativo e politico - ha detto Massimo Vannucci, segretario ddella Quercia delle Marche - della campagna elettorale".

L' organismo, coordinato dal capogruppo Ds in consiglio regionale Sara Giannini e formato, tra gli altri, da Aroldo Binci e Andrea Ambrogini (Margherita) e Emanuele Lodolini (Sinistra giovanile), Ernesto Orciani (RE), opera in raccordo con una cabina di regia nazionale, di cui fanno parte anche Fabrizio Morri (Ds) e Renzo Lusetti (Margherita), entrambi candidati nelle Marche.

Dovrà far conoscere il simbolo dell' Ulivo e i candidati, spiegare i meccanismi della legge elettorale e la decisione di Ds, Margherita e Repubblicani Europei di presentarsi insieme alla Camera e con liste separate al Senato. Si rivolgerà ai partiti, "ma - ha spiegato Binci -, anche a persone al di fuori del circuito delle forze politiche, alle associazioni, ai movimenti, ai cosiddetti indecisi".

La manifestazione al Palasavelli è probabilemnte il maggiore appuntamento per l' Ulivo nelle Marche, scelta per l' apertura della campagna elettorale e la prima uscita pubblica di Prodi dopo la convention programmatica, perchè - ha detto Vannucci - "si tratta di un territorio agevole, già protagonista di altri successi e di altri passaggi, come l' esperienza della lista unitaria alle regionali".

"Una scelta che ci inorgoglisce - ha comentato Sara Giannini -, un evento sul quale siamo concentrati in questa fase, con il grosso apporto dei volontari". Almeno un centinaio saranno impegnati al Palasavelli, mentre sono previsti pullman da tutte le province.

Il sindaco di Porto San Giorgio Giorgio Brignocchi non ha preoccupazioni per la tenuta del palasport "che ha già accolto oltre 4.000 persone per Beppe Grillo, sfruttando il parterre, e che ospita regolarmente le partite di basket della Premiata Montegranaro, in A2". Prevista anche l' installazione di maxischermi, mentre non dovrebbero esserci problemi nè per i parcheggi, nè per l' accesso dall' autostrada A14.

"Prodi - ha osservato il segretario regionale della Margherita Vittoriano Solazzi - comincia il suo tour elettorale dalle Marche per i buoni risultati ottenuti dall' Ulivo alle regionali, risultati che contiamo di eguagliare, se non addirittura di superare. E spero che dalle urne esca anche un giudizio sull' attuale legge elettorale, che riporta il Paese indietro di 15 anni, facendo perno sulle debolezze di rappresentanza del centro destra nei territori".

Tutta l' attività della cabina di regia dell' Ulivo per altro si presenta, secondo Giannini, come "un compito gravoso e delicato, per il quale abbiamo chiesto l' aiuto dei territori, con il coinvolgimento dei segretari di federazione, dei sindaci,d egli amministratori locali". Al momento sono previste cinque iniziative regionali su temi quali economia, lavoro, welfare, sociale, sanità e incontri con le associazioni di categoria, da Confindustria a sindacati.

"E' un Ulivo molto diverso dalla stagione del 1996 - ha fatto notare Vannucci -, per la prima volta Prodi ha una lista di riferimento che si propone di rappresentare un terzo degli italiani. Gli obiettivi sono vincere le elezioni, garantire stabilità di governo per cinque anni e creare gruppi parlamentari unitari".

Obiettivi per i quali anche i Repubblicani Europei - ha concluso il segretario regionale Luca D' Aprile - "sono pronti a fare la loro parte".(ANSA)





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 marzo 2006 - 1240 letture

In questo articolo si parla di