Rocco Buttiglione a Loreto

3' di lettura 30/11/-0001 -
Domenica 29 gennaio alle 15 il Ministro sarà nella città Mariana ospite della Confartigianato per la mostra della corona e l'inaugurazione della statua alla "coronara".

da Confartigianato


Sarà il Ministro dei Beni Culturali Rocco Buttiglione ad inaugurare domenica 29 gennaio alle ore 15 nel centro di Loreto (porta Romana) la statua della coronara.
Un omaggio alle figure femminili che hanno lavorato e continuano a svolgere l'attività caratteristica della città Mariana.
Questa iniziativa si inserisce nel progetto "la corona del rosario" voluto da Confartigianato per mettere in luce l'importanza del distretto orafo argentiero delle Marche e le attività artigiane ad esso collegate.
Già da tempi immemorabili la città di Loreto vanta una produzione, tra le principali nel mondo, di oggetti religiosi.
In particolare è l'arte della fabbricazione delle corone da rosario ha una tradizione molto radicata, tanto che un tempo la via principale della città era denominata via dei Coronari.
Domenica dunque , verranno per la prima volta tolti i veli alla scultura "La Coronaia" che sarà posizionata nel centro storico.
Si tratta una opera artistica, realizzata dal maestro Franco Campanari di Castelfidardo per la valorizzazione dell’intero sistema di articoli sacri e per la celebrazione dell’evento "La Corona del Rosario".
Il Ministro Buttiglione poi visiterà poi la mostra della corona del Rosario allestita da Confartigianato presso la sala espositiva di Corso Boccalini a Loreto, che rimarrà aperta fino al 5 febbraio.
Intanto è giunto alla fase finale il concorso "La Corona del III Millennio" riservato ai soli artigiani iscritti al registro assegnatari di marchio, volto alla realizzazione di una corona del rosario. All’iniziativa hanno aderito 32 ditte marchigiane. Le opere, veri capolavori d'arte, sono esposte e possono essere ammirate a Loreto presso la sala espositiva di corso Boccalini.
Sempre domenica, alle ore 15,30, presso il teatro comunale di Loreto ci sarà la premiazione con la proclamazione dei vincitori del concorso. Gli orafi hanno "reinterpretato" la corona e come da regolamento, hanno dato la migliore rappresentazione degli ideali religiosi vicini alla Corona, rispettando le regole di produzione e ideazione dettate. L'intero evento è stato organizzato da Confartigianato, Regione Marche, Comune di Loreto, Delegazione Pontificia.
Il filo conduttore dell’iniziativa è proprio il valore artigianale di una produzione tipica che ha caratterizzato fortemente l’economia e la cultura del comprensorio laureano. Un valore attuale da riproporre e valorizzare con forza.
Un altro appuntamento da non perdere è il convegno dal tema "problematiche e prospettive delle imprese del comparto orafo argentiero" che si terrà domenica 5 febbraio alle ore 10 presso la sala consiliare del comune di Loreto.
Il seminario cercherà di approfondire ed illustrare le caratteristiche principali del distretto orafo delle province di Ancona e Macerata, legandone il dibattito alla necessaria analisi degli aspetti economici e professionali.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 gennaio 2006 - 1332 letture

In questo articolo si parla di





logoEV